Waste Italia Spa

PRESS ROOM

Il remaking cambierà l'economia di domani

di di Guido Viale

Focus remanufacturing. Come è mutato negli anni il rapporto con l’usato sotto la spinta dell’innovazione, della pubblicità e della moda. Occorre recuperare la cultura del riuso dandole legittimazione etica e culturale e sviluppando infrastrutture tecnologiche adeguate.

La cultura dell’usato è condivisione di ciò che abbiamo ora con chi lo ha avuto prima di noi o potrà averlo dopo di noi: nel tempo e nello spazio. E questo, sia che il passaggio di mano avvenga attraverso una o più compravendite; sia che avvenga attraverso le più diverse forme di dono o per vie ereditarie; sia che non avvenga affatto, perché siamo noi che continuiamo a usare la cosa già usata, dopo che è stata riparata. Sia infine che avvenga attraverso la condivisione vera e propria, che non è il passaggio da una mano all’altra, ma l’alternanza di molte mani sullo stesso bene. Che è forse la forma più spinta di riuso...

Continua a leggere l'articolo

Fonte: materia rinnovabile