• Clienti
  • Fidelizzazione
  • Impianti Recupero
  • Impianti Selezione
  • Impianti Smaltimento
  • Partner1
  • Tonnelate Raccolte
  • Tonnelate Smaltite
  • Tonnelate Trattate

Waste Italia Spa

SERVIZI & ATTIVITA'

SMC - Impianto di Chivasso (TO)

apre smc

La società Smaltimenti Controllati - SMC SpA è la società attiva nella gestione di impianti di selezione e trattamento di scarti industriali non pericolosi a Chivasso. L’impianto di Chivasso, oltre a una linea di selezione e cernita, è dotato di una sezione dedicata alla lavorazione degli scarti di gomma e degli pneumatici fuori uso (PFU).

Questi materiali, sono lavorati in una linea composta da trituratore primario e secondario allo scopo di ottenere chips (coriandoli) deferrizzati, di dimensione idonea al recupero energetico o all’utilizzo diretto come materiale di ingegneria (ad esempio in sostituzione di ghiaia per strati drenanti, evitando così l’utilizzo di materiale naturale prelevato da cave).
Gli scarti dell’impianto (rifiuti speciali non pericolosi) sono trasportati all’attigua discarica di servizio, tramite una pista interna. Questa soluzione permette di evitare i trasporti su strade urbane con conseguenti impatti sull’ambiente e sul territorio.
A Chivasso è presente anche un impianto di biogas e di recupero energetico e un parco fotovoltaico realizzato sulla discarica esaurita ora in fase di post-gestione (Chivasso 1). Il parco è costituito da moduli fotovoltaici ancorati a strutture metalliche appoggiate a terra per una potenza complessivamente installata pari a 994 Kwp.

Certificazioni

ISO 9001 - Ancis
ISO 14001 – Ancis

Scheda tecnica impianto

Luogo Chivasso (TO) Italia Regione Pozzo ex Fornace Slet
Coordinate geografiche LATITUDINE: 45° 11’ 25” 08 N LONGITUDINE: 7° 53’ 17” 88 N
Società di riferimento

Smaltimenti Controllati SMC S.p.A. (controllata Waste Italia) e gestione della discarica Chivasso 0 per conto di SETA S.p.A. (Il 48% della quote della società SETA S.p.A. è di SMC ed è una società specializzata in servizi ambientali e nella raccolta di rifiuti solidi urbani, scarti assimilati agli urbani, scarti industriali e nella raccolta differenziata).
Attività Impianto di Trattamento rifiuti non pericolosi
Autorizzazione D.D. rilasciata dalla Provincia di Torino n. 208-295551/2006 (impianto di trattamento rifiuti)
Attività Impianto di Trattamento rifiuti non pericolosi
Descrizione generale Attività di installazione e noleggio contenitori per rifiuti (scarrabili o fissi) e prelievo con relativo trasporto dei rifiuti presso gli impianti autorizzati. Intermediazione.
TRATTAMENTO  
Autorizzazione Provv.dir.76/A/ECO del 20/07/2009 e 78/A/ECO del 13/12/2011
Attività Impianto di trattamento
Capacità di trattamento Impianto di Trattamento rifiuti non pericolosi: 54.000 t/anno
Tipologia di rifiuti trattati Rifiuti speciali non pericolosi

Discariche


discarica Chivasso 1 in fase di post gestione
discarica Chivasso 2 in fase di post gestione discariche attive piazzali nel quale è presente l’impianto di trattamento rifiuti
Elenco tecnologie / attrezzature / mezzi d’opera pala gommata, bobcat, Caricatore con benna a polipo, Caricatore con benna a polipo, muletto dotato di pinze, camion scarrabile, miniescavatore.

Descrizione generale dell’attività svolta e principali tecnologie presenti





All’interno del sito di SMC, nel piazzale situato tra la discarica di Chivasso 3 e la discarica di Chivasso 1 è presente l’impianto di selezione, cernita rifiuti e di triturazione pneumatici. L’attività di selezione, cernita rifiuti e di triturazione pneumatici si svolge all’interno di due capannoni contigui, dotati di tettoia in carpenteria metallica. 
I rifiuti in ingresso possono essere avviati a una delle seguenti linee di processo:
Linea di selezione manuale e di pressatura,
Linea di triturazione pneumatici e gomme tecniche I materiale selezionati, quali carta/cartone, nylon, fustame, legna e metalli sono inviati presso impianti di recupero rifiuti, mentre i pfu (pneumatici fuori uso) e le guarnizioni triturate sono utilizzati direttamente in situ quali materiali di ingegneria all’interno dello strato di copertura finale delle discariche.

SCHEDA TECNICA DISCARICA CHIVASSO 0

Luogo Chivasso (TO) Italia Regione Pozzo ex Fornace Slet
Coordinate geografiche LATITUDINE: 45° 11’ 25” 08 N LONGITUDINE: 7° 53’ 17” 88 N
Società di riferimento Smaltimenti Controllati SMC S.p.A. (controllata Waste Italia) e gestione della discarica Chivasso 0 per conto di SETA S.p.A.

Attività Impianto di Trattamento rifiuti non pericolosi
Autorizzazione D.D. di AIA rilasciata dalla Provincia di Torino n. 130-26649/2009 discarica Chivasso 0 (gestione per conto SETA S.p.A.)
Attività Smaltimento rifiuti urbani provenienti dalla raccolta differenziata della Provincia di Torino
Attività Impianto di trattamento
Capacità di trattamento 531.600 mc

Elenco tecnologie / attrezzature / mezzi d’opera Compattatore, pala cingolata, escavatore.



Descrizione generale dell’attività svolta e principali tecnologie presenti











In virtù del contratto sottoscritto in data 13/10/2009 tra SMC e SETA S.p.A., società pubblica operante nella gestione integrata dei rifiuti solidi urbani prodotti dai Comuni del Bacino 16, SMC gestisce un discarica denominata Chivasso 0 per rifiuti urbani prodotti dai Comuni del Bacino 16 della Provincia di Torino.
Tale discarica è stata autorizzata con D.D. 130-26649/2009 del 30/06/2009 dalla Provincia di Torino la quale prevede la costruzione di una nuova discarica e la contestuale rimozione di rifiuti deposti nei primi anni 80 dal Comune di Chivasso per mezzo di un ordinanza ex. Art.12 D.P.R. 915/82, in un’area parallela a quella in cui viene realizzato il primo lotto.
L’intervento consiste appunto nella realizzazione ai sensi della normativa ambientale vigente di un primo invaso impermeabilizzato e il conferimento presso lo stesso sia di rifiuti provenienti dai Comuni del Bacino 16, sia di rifiuti estratti dalla bonifica dei rifiuti deposti negli anni ’80.
Successivamente, nell’area in cui sono stati rimossi i rifiuti, è stato realizzato il secondo lotto della discarica Chivasso 0 presso il quale vengono conferiti i rifiuti prodotti dai cittadini dei comuni sopra indicati. Le volumetrie disponibili complessivamente per l’intervento sono pari a 531.000 mc di cui una parte stimata progettualmente in circa 86.000 mc dedicati ai rifiuti provenienti dalla bonifica.
Le attività di conferimento rifiuti nel primo lotto sono state avviate a settembre del 2010, mentre a partire da aprile 2011 e fino a tutto ottobre 2011 sono state intraprese le attività inerenti la bonifica dei rifiuti. In data 15/11/2011 sono stati avviati i lavori di realizzazione del secondo lotto di discarica, terminati a maggio 2012, con il collaudo positivo da parte della Provincia di Torino, e le attività di conferimento rifiuti nel secondo lotto sono state avviate in data 11/05/2012 con anche flussi provenienti dalla Città di Torino oltre che dai Comuni del bacino di competenza.
Scheda Tecnica    Torna a Sedi operative